Essiccatore frutta: muesli e barrette energetiche fai da te

Sei solito placare la fame che ti attanaglia nel bel mezzo del pomeriggio con una merendina? E se ti dicessimo che c’è un modo alternativo per fare merenda? Un modo più sano e leggero.
Stiamo parlando della possibilità di creare delle merende assolutamente sane, fatte con ingredienti genuini, senza l’aggiunta di conservanti. Basta un solo strumento, l’essiccatore frutta.
Il nome lascia intendere molto, si tratta di un dispositivo che ti permette di essiccare la frutta per conservarla senza il pericolo che si creino muffe. Ma vediamo più nel dettaglio di costa stiamo parlando.

Eccoti le migliori offerte Amazon selezionate per te. Approfittane prima che scadano:

Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre 2019 11:46

Essiccatori per frutta: come funziona?

essiccatore fruttaL’essiccatore frutta funziona grazie ad una resistenza che, scaldando l’aria, permette di far evaporare l’acqua presente nei cibi. La resistenza è di solito collocata nella base dell’essiccatore insieme ad una ventola. Quest’ultima ha il compito di diffondere uniformemente l’aria calda in tutto l’essiccatore. Le temperature, regolate grazie ad un termostato, sono comprese tra i 35 e i 70°C. A seconda del cibo e dello spessore puoi regolare la temperatura più adatta.
Il processo di essiccazione è un processo lungo, dura infatti circa una decina di ore. Anche questo è molto variabile e dipende dalla temperatura alla quale decidiamo di essiccare i cibi e dal loro spessore.
Il timer è un elemento non sempre presente e, quando c’è, si può impostare ad un tempo massimo di 36 ore.

Essiccatore per frutta: come funziona

Il funzionamento è molto semplice. L’essiccatore, oltre la base, è composto da dei cestelli che hanno la base interamente traforata. Ti basterà tagliare a fette la frutta o la verdura che vuoi essiccare e disporla sui cestini. Questi sono in numero variabile ma, anche nei modelli che ne hanno meno, ci sono 5 ripiani. Una volta finito di disporre il cibo nei cestini, questi vanno impilati uno sull’altro. Imposta la temperatura e avvia l’essiccatore frutta. In questo modo, l’aria calda inizierà a fluire nell’essiccatore e, passando attraverso i fori dei cestini, si diffonderà uniformemente in tutto l’essiccatore.
Una volta pronta la frutta, avrà perso quasi tutta l’acqua, ma non le sue proprietà nutritive: vitamine e fibre rimarranno infatti quasi intatte.
Ma quali sono i migliori essiccatori per la frutta? Dipende tutto dal tuo budget!

Se ad esempio cerchi un essiccatore semi professionale la migliore scelta ricade sugli essiccatori Tauro, modelli che riproducono il naturale flusso del vento.
Se cerchi qualcosa di molto capiente puoi optare per l’essiccatore Excalibur.

Essiccare frutta: i vantaggi

I vantaggi di un essiccatore frutta sono subito chiari. Questo utile strumento ti permette di preparare ottimi snack leggeri e assolutamente sani. Vuoi alcuni esempi? Puoi creare delle chip di mela o banana, che potrai rendere salate o dolci, a te la scelta. Puoi preparare il tuo personalissimo muesli, con i pezzi di frutta che più ti piacciono e, volendo, puoi aggiungere anche il cioccolato. Grazie al miele potrai creare delle barrette energetiche. Insomma, le idee sono davvero tante e tutte facilmente realizzabili.

Essiccare la frutta: tutti i vantaggi

Come già accennato, c’è un particolare che rende l’essiccatore davvero un ottimo alleato per la salute. Questo particolare è la salvaguardia delle proprietà nutrizionali di frutta e verdura. Infatti, i cibi essiccati, non essendo sottoposti ad alte temperature, mantengono praticamente integre sostanze come fibre e vitamine. Soprattutto queste ultime, essendo termolabili, tendono a deteriorarsi alle alte temperature, perdendo tutte le loro proprietà benefiche.

Essiccatore frutta e verdura

Oltre alla frutta, è possibile essiccare anche la verdura. Anche in questo caso, le preparazioni che possono essere fatte sono davvero tante: chip di zucchine o di carote sono solo un esempio. E che dire delle conserve? I pomodori secchi o le melanzane si prestano benissimo ad essere prima essiccati e poi messi sottolio. Un altro alimento che si presta benissimo ad essere essiccato sono i funghi. Una volta colti e ben puliti, potrete essiccarli e conservarli per poi utilizzarli all’occorrenza per preparare risotti e altre ricette squisite. Per scoprire a quali temperature settare l’essiccatore per i diversi alimenti, leggi questa pagina.

Essiccatore frutta prezzi

Ma quanto costa poter realizzare tutto quello che abbiamo detto? In realtà un altro dei vantaggi dell’essiccatore è il prezzo. Questo è ovviamente soggetto a variazioni che possono essere attribuite a funzioni extra come il timer o un numero maggiore di ripiani.
Possiamo però darti tranquillamente una cifra base, con la quale è possibile acquistare un essiccatore frutta e verdura, che è di circa 40 €. Oltre ad essere una cifra contenuta di suo, è nulla se paragonata a tutti i benefici che un essiccatore ci può portare.